Alto contrasto Aa Aa Aa
ModalitÓ notturna Default
 
 
uploads/elenco_1/2-2-chiesa_san_nicola.png
Sei qui: HOME » Territorio » FARINDOLA TURISMO » Ambiente e territorio » Rigopiano

Rigopiano

Rigopiano, a 9 chilometri dal capoluogo e a 25 e 30 chilometri rispettivamente dai centri abitati di Castelli (TE) e Castel del Monte (AQ), è un importante centro turistico, punto di partenza per interessanti e incantevoli escursioni naturalistiche, speleologiche e alpinistiche. E’ una conca carsica di eccezionale bellezza, nel cuore del massiccio del Gran Sasso, a circa 1200 metri sul livello del mare, attraversata dal torrente Rigo e situata alle pendici dei monti S.Vito (m.1952), Siella (m.2000), Coppe (m.1800) e Camicia (m.2564).

La montagna, interamente ricompresa all’interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, è caratterizzata da ampi pascoli e boschi a faggete che hanno offerto la possibilità di tramandare fino ai giorni nostri gli usi civici di alpeggio e di legnatico. Non di rado è possibile scorgere animali al pascolo.

L’area attrezzata per pic-nic con panche in legno comprende punti di accensione fuoco interamente realizzati in pietra e parco giochi per i bambini. I punti di ristoro estivi costruiti in legno sono perfettamente integrati nel territorio e restano aperti fino a tarda notte per far degustare durante le fresche serate i prodotti tipici locali (pecorino di Farindola, arrosticini, ecc.).

Rigopiano è anche meta o punto di partenza di sentieri adatti all’escursionismo montano. Lungo i percorsi si possono osservare piccole stinzie, pascoli ornati da arbusti e frutti selvatici, la suggestiva Grotta dei Briganti, la Fonte Trocchi e la splendida faggeta.

Per gli appassionati dell’arrampicata sportiva a Rigopiano ci sono a disposizione due pareti di roccia attrezzate. Pietrabianca (Iacovone) è situata a 5 chilometri da Rigopiano, verso la piana di Campo Imperatore, parzialmente nascosta dal fitto bosco. La struttura è di particolare interesse tecnico per i diversi tipi di arrampicata e per un ambiente di scalata suggestivo. Rigopiano (Grotta del Lupo) si raggiunge in 20 minuti di cammino seguendo un sentiero che conduce alla base della fascia rocciosa all’interno della quale è ricavata la grotta. Oltre a quelle citate, di particolare interesse sono la Grotta Pacini, in località Rigopiano, dove furono trovati reperti e tracce della presenza dell’uomo preistorico, e la Grotta dell’Eremita, a 1000 metri di altitudine, che tuttora conserva l’integra bellezza incontaminata. L’area offre, inoltre, una infinità di percorsi, dai più semplici ai più impegnativi, per il trekking a cavallo e per la bicicletta.

Tratto da “Gran Sasso Vestino nella natura incontaminata”

Visita anche la sezione sport ecocompatibili